Montecatini Terme: cosa vedere, visitare Montecatini Alto

Cosa vedere a Montecatini Terme, stabilimenti termali e storia, cosa visitare nel borgo medievale Montecatini Alto.

Booking.com
Montecatini Alto
Montecatini Alto

Guida turistica Montecatini Terme

Situata nella Valdinievole in provincia di Pistoia, a metà strada tra Pistoia e Lucca nel cuore della Toscana, Montecatini è un importante centro termale grazie alla ricchezza ed alla particolarità delle acque che sgorgano dalle sorgenti dei suoi storici stabilimenti termali, come il Tettuccio, le Terme Leopoldine, le Terme Regina, le Terme Torretta, le Terme Tamerici.

Inoltre la cittadina può contare su una vasta struttura ricettiva, che comprende anche i moderni centri benessere. Nel periodo della Belle Epoque, Montecatini visse i suoi anni di gloria, ospitò i personaggi celebri dell’epoca e divenne un famoso luogo d’incontro.

Oggi possiamo rivivere quell’atmosfera percorrendo Viale Verdi, intitolato a Giuseppe Verdi che fu uno degli illustri ospiti della città, e porgendo lo sguardo alle belle architetture in stile Liberty che vi si affacciano.

Cosa visitare a Montecatini Alto

Una funicolare risalente al 1898, con le sue due caratteristiche vetture, collega Montecatini Terme a Montecatini alto, l’antico borgo medievale che si trova a circa 290 metri di altitudine e si distende su due colli in mezzo ai quali sorge la pittoresca ed accogliente piazza Giusti, dove vari locali di ristoro offrono l’opportunità di sostare ed apprezzare la bellezza del luogo, circondati dagli antichi edifici civici, oggi proprietà privata.

Nella piazza si trovano la Torre di Ugolino, il Palazzo di Giustizia con la facciata coperta da stemmi nobiliari, il palazzo del Podestà e il Parlascio ovvero le logge, che ospita il Teatro dei Risorti e sulla cui facciata possiamo ammirare una decorazione Liberty.

Sopra i due colli, che sorgono ai lati della piazza, sono situati rispettivamente la Torre dell’Orologio e la Chiesa del Carmine, la Rocca di Castello Vecchio e la Chiesa di San Pietro con la Torre Campanaria.

La porta Borgo, con la Chiesa e il Monastero delle Benedettine di Santa Maria a Ripa, è l’unica porta rimasta delle sei che facevano parte delle mura distrutte nel 1554 dai soldati di Cosimo I dei Medici.