Buenos Aires: cosa vedere nella capitale dell’Argentina

Cosa vedere a Buenos Aires, dove si trova, storia dello sviluppo urbanistico, attrazioni principali e itinerario dei monumenti e quartieri da visitare.

Booking.com
casa rosada buenos aires
casa rosada buenos aires

Guida turistica Buenos Aires

Capitale e maggiore città dell’Argentina, è un’immensa metropoli con un grande porto, situata sulla riva destra del Río de la Plata, a circa 170 km dall’Oceno Atlantico, ai limiti della Pampa.

L’origine di Buenos Aires risale all’epoca coloniale, fu realizzata con pianta a scacchiera e strade perpendicolari tra di loro, a cui si aggiunsero successivamente le odierne strade oblique.

Molte le piazze, alcune di esse arricchite con monumenti centrali, pochi gli edifici in stile coloniale, tra cui la cattedrale, alcune chiese e case signorili.

Con il grande sviluppo edilizio iniziato dalla fine del 1800 prevalse lo stile neoclassico, nel 1910 venne inaugurata la Avenida de Mayo e iniziarono i lavori per la costruzione del Palazzo del Congresso.

Dopo la seconda guerra mondiale iniziò l’epoca di edifici moderni e grattacieli, da segnalare in particolare la Avenida 9 de Julio caratterizzata tutta da palazzi molto sviluppati in altezza.

Cosa vedere a Buenos Aires

Il centro con i luoghi da visitare è concentrato in pochi quartieri, visitabili a piedi camminando fra palazzi antichi in stile europeo e costruzioni moderne, dove non mancano caffè o ristoranti per fare una sosta.

Plaza de Mayo è la piazza principale della città, risale al 1580, vi si affaccia la Casa Rosada, sede del governo nazionale.

All’angolo tra calle San Martín e l’avenida Rivadavia, di fronte a plaza de Mayo, sorge la Cattedrale di Buenos Aires, mentre dall’altra parte della piazza è situato il Cabildo, una volta sede del Municipio, attualmente sede del Museo Nazionale di Storia del Cabildo e la Rivoluzione di Maggio.

Florida è la via pedonale principale. Vicino al centro si trovano il pittoresco quartiere di San Telmo, caratterizzato da edifici in stile coloniale, strade acciottolate e chiese antiche, il quartiere di La Boca dove alla fine dell’ottocento giunsero molti immigranti Genovesi che gli hanno conferito l’aspetto attuale, con le case rivestite di lamiere colorate, simbolo di Buenos Aires, il quartiere Retiro, con belle piazze ed eleganti palazzi, il quartiere Recoleta, dove si trova un cimitero in stile gotico, interessante sotto l’aspetto architettonico, il vasto quartiere Palermo con i suoi parchi e i suoi viali alberati.