Tunisia: zone turistiche da visitare tra monti, isole, insenature

Viaggio Tunisia alla scoperta delle zone più belle, itinerario comprendente regioni dai paesaggi più disparati e isole dal clima temperato.



Hotel alberghi dove dormire
tunisia
tunisia

Zone più belle della Tunisia

Organizzare un viaggio che comprenda le regioni della Tunisia e le zone turistiche della Tunisia costituite dalla catena dell’Atlante, la valle della Medjerda, la regione degli chotts e il sahara tunisino. I monti dell’Atlante, che occupano una buona parte del territorio della Tunisia, sono situati nella parte settentrionale del paese come continuazione dell’Atlante Telliano e dell’Atlante Sahariano algerini, le cui cime hanno altitudini non superiori ai 1600 metri.

Nella zona centrale del paese si trova un esteso altopiano che discende gradualmente verso gli chotts, ovvero dei bacini lacustri salmastri posti sotto il livello del mare, i quali a loro volta, procedendo verso sud, si uniscono al deserto del Sahara dando luogo in alcuni punti ad oasi.

Il maggior fiume tunisino, la Medjerda, va a sfociare nel golfo di Tunisi dopo avere attraversato la fertile vallata racchiusa tra le montagne.

La costa, con rocce al nord e sabbia a sud, è caratterizzata da numerose insenature e golfi, tra cui il golfo di Gabès, che comprende l’isola di Djerba, e il golfo di Hamammet.

Djerba, che è la maggiore isola del Nordafrica e compresa nel golfo di Gabes, gode di un clima temperato e rappresenta una popolare meta turistica internazionale. La penisola di Capo Bon, situata nell’estremità orientale della Tunisia, dista solo 150 km dalle coste della Sicilia.