Marocco: guida viaggio, informazioni utili vacanze

Hotel alberghi dove dormire
cartina marocco
cartina marocco

Guida viaggi Marocco, tutte le cose da sapere per organizzare vacanze nello stato nordafricano, territorio, clima, quando andare e come arrivare.

Marocco in breve

  • Capitale: Rabat
  • Superficie in kmq: 458.730
  • Numero di abitanti: 33.241.259 (2006)
  • Religione: Musulmana con minoranze di ebrei e cattolici

bandiera marocco

Dove si trova il Marocco

Il Marocco occupa la parte più occidentale dell’Africa del Nord ed è vicinissimo all’Europa. Confina a sud ovest con la Mauritana, a sud est con l’Algeria, ad est e nord si affaccia sul Mar Mediterraneo, a nord ovest ed ovest sull’Oceano Atlantico. I suoi rilievi interni degradano verso le coste e formano come un grande anfiteatro aperto sul Mar Mediterraneo e l’Oceano Atlantico. Per quasi tutta la lunghezza della costa mediterranea corre la catena montuosa del Rif (la costa è perciò alta e dirupata, a differenza di quella atlantica che è bassa e uniforme). A sud di questa catena, verso sud ovest, corrono parallele fra loro le catene dell’Alto e del Medio Atlante. Varie pianure si estendono fra i rilievi; la maggiore (il Rharb) è compresa fra il Rif ed il Medio Atlante. L’Anti Atlante, la catena più meridionale del Marocco si esaurisce prima della costa atlantica mentre a sud est degrada verso la regione desertica del Sahara. La catena dell’Alto Atlante è la più elevata (Tubkal m. 4.165).

Idrografia Marocco

La rete idrografica del Marocco è abbastanza ricca, ma i fiumi hanno tutti un regime stagionale, con piene invernali e magre estive. I fiumi scendono dall’Atlante e sfociano nell’Oceano Atlantico o al Mar Mediterraneo. Il fiume più importante è l’Oum er-Rbia.

Clima Marocco

Sulla fascia costiera atlantica e su quella mediterranea le estati sono temperate e gli inverni miti. All’interno del paese le temperature sono condizionate dall’altitudine e le escursioni termiche stagionali e diurne sono assai sensibili. Le precipitazioni toccano le punte massime nella parte settentrionale del paese, man mano che si scende verso sud decrescono rapidamente fino ad arrivare ad un clima arido nella parte meridionale interna del Marocco.

Popolazione del Marocco

La popolazione è costituita da arabo-berberi. I berberi rappresentano la popolazione autoctona del paese, gli arabi sono giunti in seguito a successive invasioni. Tra le minoranze ci sono gruppi di ebrei, francesi, spagnoli e neri discendenti di antichi schiavi.

Fuso orario Marocco

In Marocco occorre spostare le lancette dell’orologio 1 ora indietro rispetto all’Italia, 2 ore indietro quando in Italia c’è l’ora legale.

Lingua parlata in Marocco

La lingua ufficiale del Marocco è l’arabo, ma è diffuso anche il francese. Inoltre sono parlati alcuni dialetti berberi.

Economia Marocco

Il settore agricolo pur essendo poco competitivo riesce a garantire una produzione differenziata di prodotti come cereali, patate, legumi e prodotti destinati all’esportazione come datteri, agrumi, pomodori, olive, uva e frutta in genere. Molte aree sono riservate all’allevamento del bestiame ovino e caprino; importante anche il settore della pesca. Di rilievo le riserve di fosfati (3/4 delle riserve mondiali); la provincia di Khouribga accoglie il principale giacimento minerario del paese. Le industrie si sono sviluppate principalmente nei settori alimentare, tessile, chimico e parachimico (trasformazione dei fosfati), ed anche il settore turistico è in espansione in alcune zone del paese (Marrakesh e Agadir). Tuttavia anche se negli ultimi decenni sono stati attuati programmi di sviluppo economico, il Marocco deve ancora fronteggiare numerose sfide per combattere la povertà e garantire un buon livello di vita al suo popolo.

Quando andare in Marocco

Viaggi vacanze con voli e hotel in Marocco. Sulla costa mediterranea e atlantica il tempo è piacevole per quasi tutto l’anno, il periodo consigliato è da fine maggio a settembre. Per visitare la parte meridionale interna del Marocco sono da preferire i mesi invernali perché in estate si raggiungono temperature molto elevate. All’interno del paese nelle zone montuose, sopra i 1000 metri, fra dicembre e marzo, cade la neve ed è il periodo adatto per sciare; per fare trekking è da preferire il periodo primaverile ed estivo.

Documenti necessari per viaggi in Marocco

Per entrare in Marocco occorre il passaporto in corso di validità. In caso di viaggi di gruppo organizzati è sufficiente la carta d’identità valida per l’espatrio. Per un soggiorno turistico inferiore a 3 mesi di permanenza non è necessario il visto. Per chi desidera rimanere nel paese più di 90 giorni deve rivolgersi entro 8 giorni dall’arrivo in Marocco alla più vicina stazione di polizia per richiedere l’autorizzazione necessaria per soggiorni di durata superiore.

Telefono

– Il prefisso internazionale per telefonare dall’Italia in Marocco è: 00212
– Il prefisso internazionale per telefonare dal Marocco in Italia è: 0039
I telefoni cellulari GSM funzionano su tutto il territorio, a parte alcune zone desertiche del sud, dove ci può essere qualche difficoltà. Nelle varie località del paese si trovano internet cafè e cabine telefoniche per telefonare dai telefoni pubblici.

Elettricità

La corrente elettrica è a 127/220 V 50 Hz. Prese elettriche tipo C e tipo E.

Moneta e carta di credito

La moneta ufficiale del Marocco è il dirham. E’ vietato importare ed esportare valuta marocchina, per cui è bene conservare il documento di cambio per eventuali riconversioni prima della partenza. Le principali carte di credito sono accettate nei ristoranti, alberghi e negozi. Non ci sono difficoltà a cambiare l’euro che comunque, in molti casi, può essere utilizzato per i pagamenti anche direttamente.

Come arrivare in Marocco

VIA AEREA
La principale compagnia aerea del Marocco, la Royal Air Maroc, opera dagli aeroporti di Bologna, Milano Malpensa, Roma Fiumicino e Torino per Casablanca e Marrakech. La compagnia aerea low cost, Atlas blue, effettua voli da Milano Malpensa e da Bologna per Marrakech a prezzi molto competitivi.

VIA MARE
I servizi di linea che collegano l’Italia, la Francia e la Spagna al Marocco vengono operati da varie compagnie:
– COMANAV linea da Genova e da Sète (Francia) per Tangeri
– ACCIONA TRASMEDITERRANEA offre collegamenti da vari porti della Spagna a quelli del Marocco.
– Linea da Malaga e Almeria (Spagna) per Melilla (Spagna in Marocco) e da Almeria (Spagna) per Nador (Marocco)
– SNCM linea da Sète (Francia) per Tangeri (Marocco)
– FERRY MAROC linea da Almeria (Spagna) per Nador (Marocco)
– EURO FERRYS fa parte del gruppo Acciona ed effettua la linea Algeciras (Spagna) per Tangeri e Ceuta e la linea da Almeria a Nador.
– FRS linea da Tarifa, Algeciras, Gibilterra (Spagna) per Tangeri (Marocco) e da Algeciras a Ceuta.
– COMARIT effettua le rotte da Algeciras (Spagna) a Tangeri (Marocco) e da Almeria (Spagna) a Nador (Marocco).

Vaccinazioni per il Marocco

Per entrare in Marocco non è obbligatoria nessuna vaccinazione. Sono consigliati i vaccini contro l’epatite A e contro il tifo.