Isla Margarita vacanze: cosa vedere e fare, spiagge dell’isola

Hotel alberghi dove dormire
playa el agua isla margarita
playa el agua isla margarita
Contenuti con corrispondenza

Guida turistica Isla Margarita, isola immersa nel Mar dei Caraibi al largo delle coste del Venezuela e caratterizzata da spiagge bellissime.

Vacanze isola Margarita

Margarita è un’isola dell’arcipelago Nueva Esparta, appartenente allo stato del Venezuela, che include anche le isole di Coche e Cubagua. Situata nel Mar dei Caraibi, al largo delle coste venezuelane, l’isola è formata da due parti unite da un istmo, chiamato La Restinga, lungo circa 18 Km, il territorio è montuoso, con un’altitudine massima di circa 900 metri s.l.m. ed un litorale formato da spiagge caraibiche.

La maggior parte della popolazione risiede nella parte orientale dell’isola, soprattutto nelle città di Porlamar e di Pampatar. Questa è la zona più turistica, dove si trovano valide strutture ricettive e spiagge famose come la meravigliosa spiaggia Playa El Agua, ben attrezzata con servizi e locali pubblici.

Sull’isola si trovano spiagge adatte a chi pratica Kitesurf e windsurf, come Playa el Yaque, e lagune, come quella del Parco Naturale della Restinga, dove andare in barca circondanti da mangrovie e dalla tipica vegetazione tropicale. Il parco vanta anche un’importante riserva naturale di ostriche e, nella città di Boca del Río, la più importante della penisola di Macanao, si trova l’istituto di Scienze Marine dell’Università di oriente e il Museo del Mare.

L’isola Margarita offre una spettacolare natura e città in stile coloniale dal passato ricco di storia e di avvenimenti, tra cui Asunciòn, capitale dello stato, Juangriego, Pampatar, dove si trovano anche numerosi centri commerciali che sono la caratteristica predominante della città di Porlamar, porto franco fin dal 1973.

Presso l’Aeroporto Internazionale del Caribe Santiago Marino, che si trova a circa 20 chilometri dalla città di Porlamar, operano varie compagnie aeree e ci sono voli frequenti da e per l’aereporto di Caracas.

Ti potrebbero interessare

Letture consigliate