Escursione Passo della Porticciola da Renaio Barga

Racconto escursione al passo della Porticciola con partenza da Renaio, transito da Rifugio Santi e proseguimento su sentiero con tempi di percorrenza totali.

Hotel alberghi dove dormire
passo porticciola
passo porticciola

Sentiero Renaio Porticciola

La nostra escursione di trekking con destinazione Passo della Porticciola inizia a Renaio, una frazione del comune di Barga della provincia di Lucca, situato a 1013 metri di altitudine s.l.m. Qui posteggiamo la macchina e c’incamminiamo lungo la strada verso Vetricia, dove si trova il Rifugio Santi a 1300 metri s.l.m..

E’ una bellissima giornata d’inizio ottobre, sul posto ci sono molti cercatori di funghi che scendono verso Renaio con la loro macchina, cerchiamo di capire dall’espressione dei loro volti se la raccolta è stata soddisfacente, ma da quanto abbiamo potuto constatare successivamente di funghi ce ne erano veramente pochi, visto il tempo caldo e asciutto degli ultimi giorni di settembre che non ne ha favorito la crescita.

Al rifugio ci facciamo fare i panini ed iniziamo la salita prendendo il ripido sentiero Cai N. 20 che conduce al Passo Porticciola (1700 metri s.l.m.) attraverso un bellissimo bosco di faggi. Usciti dal bosco il paesaggio si apre e proseguendo sul sentiero per un tratto erboso e poi sassoso si giunge con lieve discesa al Passo Porticciola, dove il vento soffia forte e il panorama mozzafiato fa spaziare la nostra vista fino al mare con visibilità buona opacizzata solo da una leggera foschia.

Il tempo di percorrenza da Renaio è di due ore all’andata ed un’ora e mezzo al ritorno. Per proseguire l’escursione, dalla Porticciola si possono scegliere vari itinerari, si può arrivare alla vicina Cima dell’Omo, conosciuta anche come Alpe di Barga, raggiungere la cima del Monte Giovo, oppure discendere verso il Lago Santo.