Bangalore: cosa vedere nella capitale del Karnataka

palazzo bangalore india
palazzo bangalore india
Hotel alberghi dove dormire

Cosa vedere a Bangalore, itinerario dei luoghi da visitare comprendente le attrazioni principali e i monumenti storici di maggiore interesse assolutamente da non perdere.

Contenuti con corrispondenza

Guida turistica Bangalore

Bangalore si è reinventata trasformandosi in una città cosmopolita, con alberghi, ristoranti, bar e negozi, per rivaleggiare con le altre principali città indiane.

Nonostante questa rapida evoluzione, Bangalore ha conservato immutato il suo fascino antico visibile nei templi decorati, antichi edifici, giardini tranquilli e mercatini ambulanti molto vivaci.

Capitale dello stato di Karnataka, Bangalore è considerata il fulcro tecnologico dell’India e, nonostante questo, rimangono vive le tradizioni più antiche della cultura indiana.

Le attrazioni principali e i luoghi d’interesse storico si trovano a sud del mercato cittadino, in netta contrapposizione con i moderni edifici della parte restante della città, ma il contrasto tra vecchio e nuovo valorizza il primo e arricchisce il secondo, donando a tutto l’insieme una profonda identità culturale.

Cosa visitare a Bangalore

Palazzo Bangalore: situato nel nord della città, è stato costruito nel 1880 durante il periodo del Raj britannico come una riproduzione del castello di Windsor, completo di torri di granito, torrette, finestre gotiche e merlature. Principalmente costruita in legno, vanta splendide sculture e dipinti. Fu acquistato dai discendenti della dinastia reale, Wodeyars di Mysore, e una parte della famiglia vive ancora qui.

Bull Temple: risalente al 16° secolo, il Tempio Bull contiene un monolite gigante di granito, raffigurante un toro sacro chiamato Nandi. Un gran numero di fedeli visita l’enorme statua monolitica del toro seduto ogni giorno. Ci sono spesso incontri di preghiera, musicisti e processioni di nozze da vedere.

Tempio Iskon: questo tempio si trova a circa 8 km a nord-ovest della città, dall’aspetto luccicante, moderno e riccamente decorato. Iskon è l’acronimo della Società Internazionale di Coscienza di Krishna, nota anche col nome di Hare Krishna. Al suo interno è dotato di un cinema multimediale che proiette i film riguardanti il movimento Hare Krishna.

Lalbagh significa giardino rosso, una caratteristica di questo giardino botanico, situato 4 km a sud dal centro della città, è un’enorme fascia di rose rosse. I giardini sono stati creati nel 18° secolo da Hyder Ali e suo figlio Tipu Sultan e molti degli alberi risalgono a quell’epoca. Essi contengono una delle maggiori collezioni indiane di rare piante tropicali e una serra sul modello del Crystal Palace di Londra.

Tippu Sultan’s Fort è la fortezza fu costruita in pietra da Tipu Sultan sul luogo di un’edificio precedente fatto di mattoni e fango. Gran parte di essa fu distrutta nel corso delle guerre con gli inglesi e non è mai stata restaurata.

Palazzo d’Estate di Tipu Sultan è una costruzione in legno comprendente notevoli pilastri in teak, ma gran parte della sua decorazione pittorica è scomparsa.

Vishana Soudha: questo edificio, il più imponente di Bangalore, fu costruito nel 1954 nell’antico stile dravidica e completato con cupole a forma di cipolla. Ospita il Segretariato e la Legislatura dello Stato e per questo non è visitabile.

Scegli cosa prenotare per il tuo viaggio o vacanza


  1. Confronta i voli low cost
  2. Trova alberghi economici
  3. Prenota una vacanza in crociera